Il mondo dell’economia, collegato ad internet, ha creato un mercato finanziario notevole negli ultimi anni. Tra i tanti strumenti utilizzati per il guadagno troviamo anche il Money Managament, ovvero la gestione del denaro.
Ecco dunque in cosa consiste la gestione e come dovrebbe essere effettuata.
Il Money Management è molto importante dal punto di vista del guadagno. Infatti questo strumento permette di avere una consapevolezza maggiore rispetto alle tecniche base sugli investimenti finanziari.
Ecco dunque che cosa è il Money Management è come funziona.

Cos’è il Money management e come funziona

Questa espressione permette di capire come gestire il rischio. Quando si compie un investimento si deve mettere in conto una possibile perdita di denaro: fondamentalmente l’investimento è un rischio e per poter evitare perdite di denaro consistente, bisogna gestire in ogni modo intelligente il patrimonio.
Come si attua questa gestione intelligente?
Si applicano infatti diverse tecniche per poter evitare una perdita e tutte si basano su tre punti fondamentali. In primo luogo, non bisogna assolutamente compiere degli investimenti al di fuori della propria portata: ogni investimento che viene fatto deve essere effettuato in modo intelligente. Si scegli l’investimento che all’apparenza può essere redditizio, in modo tale da poter avere un guadagno maggiore. Capire quali sono i benefici in base al proprio standard: questo tipo di correlazione può essere molto utile per poter gestire al meglio una perdita di denaro. In questo modo tutti hanno la possibilità di investire senza dover correre il rischio di perdere troppi soldi: la gestione dei soldi aiuta in ogni modo a gestire al meglio anche gli stessi profitti, evitando perdite considerevoli di denaro. Un fattore fondamentale per poter gestire al meglio il rischio.

L’importanza del position sizing

Questo concetto è fondamentale per chi vuole capire al meglio il Money management. Infatti il position sizing permette di capire quali sono le risorse investite in un determinato momento del trade. Il rischio del capitale permette di capire come utilizzare questa tecnica per la gestione del risparmio. Infatti la percentuale deve attestarsi intorno al 5%: chi utilizza questa percentuale di capitale vuol dire che sta controllando il rischio, sta investendo poco ma in modo sicuro. Una gestione che potrebbe apparire elementare ma è fondamentale per chi vuole evitare di perdere una quantità di denaro consistente.

 

La strategia del position sizing, potrebbe giocare un ruolo fondamentale per salvare l’investimento. Infatti molte persone tendono ad avere un comportamento totalmente sbagliato che può portare ad una perdita immediata del capitale. Il trading non è un guadagno sicuro, dunque non è assolutamente semplice trarre un profitto. Stabilire a priori una strategia permette di avere una differenziazione di capitale, in modo tale da avere più possibilità di guadagno sul lungo periodo. Solitamente il trader vuole il guadagno immediato, ma poter tornare il giorno successivo sulla piattaforma ci permette di iniziare una vera e propria professione. L’obiettivo è quello di creare una strategia a basso rischio, ma che possa portare un guadagno costante.

Perché è importante valutare il rischio

La valutazione del rischio è assolutamente fondamentale per quanto riguarda gli investitori. Non è assolutamente possibile rischiare del capitale senza pensare ad una strategia che permette di avere un guadagno: si rischia davvero di sperperare tutti i propri investimenti. Il rischio deve essere corso, sopratutto quando parliamo di investimenti particolari che possono portare a dei guadagni elevati. Ma non sempre questo è sinonimo di lungimiranza. La possibilità di gestire una porzione di denaro per un determinato trade vuol dire differenziare al meglio il capitale e avere anche più possibilità di guadagnare in maniera netta e sostanziale. Anche l’operazione di stop loss, ovvero quel punto in cui l’investitore decide di fermarsi e chiudere la propria posizione, è necessaria per poter gestire al meglio il capitale. Solo in questa maniera sarà possibile chiudere il proprio investimento in attivo ed evitare crolli notevoli. La bravura del trader sta anche in questo fattore: non azzardare troppo, non osare oltre le proprie possibilità. Insieme alla giusta intuizione può portare ad un guadagno davvero elevato. Il risultato ideale è quello di valutare il lavoro su base settimanale e mensile: con il money management il guadagno sarà notevole anche in lassi di tempo così brevi e dunque avremo la possibilità di evitare di correre un rischio inutile. Il trader, effettuato con consapevolezza, può essere un ottimo strumento di guadagno.

Le regole da seguire e gli sbagli da non fare per un corretto money management

Ma quali sono le regole giusta da seguire per fare un perfetto money management? La regola principale è quella di diversificare il capitale: un trade deve contenere una piccola somma di capitale, ogni investimento deve essere sistematico. Così facendo si avrà la possibilità di effettuare diverse operazioni senza però forzare in nessun modo il rischio. La definizione della percentuale da investire a priori è un ottimo punto di partenza: se si parte da 1.000 euro di investimenti, dobbiamo considerare una percentuale massima del 2%: in questo modo la valutazione del rischio sarà sicuramente maggiore e avremo la possibilità di avere un maggiore guadagno. Una perdita in meno, infatti, è come se fosse un introito in più. In questo modo il trading sarà molto più remunerativo e non ci sarà uno spreco di denaro immediato. L’obiettivo è proprio quello di evitare di investire tutto nella posizione iniziale: se cerchiamo questo tipo di investimento per massimizzare i profitti, si corre un rischio notevole rispetto ad altre strategie. Si possono anche effettuare delle strategie personali, ma che rispecchino sempre i principi del money management: mai esagerare, mai andare oltre alle proprie possibilità. Investire in un trade investendo il 20% del proprio capitale rischia di diventare un’arma a doppio taglio.

Money management e nuove economie

Il money management ha sicuramente portato moltissimi investimenti. Tante persone hanno iniziato ad investire grazie anche a queste strategie di rischio che permettono un guadagno quasi sicuro. La strategia della differenziazione del capitale è vincente già nel concetto, perché si possono sbagliare delle posizioni, ma su dieci trade sicuramente cinque risulteranno vincenti. Questo fa capire come la diversificazione può portare ad un vantaggio notevole rispetto al trading effettuato senza nessuna strategia e come molti investitori possono tutelare le proprie intuizioni. Le nuove economie, come ad esempio il trading, hanno portato molte persone ad investire proprio per la loro semplicità. Per poter massimizzare al meglio i profitti bisogna avere comunque una strategia ben studiata e che possa essere in ogni modo profittevole, ma la presenza di tantissime guide on line permette anche di avere degli strumenti semplici per gli investimenti. Tra tutte, la strategia del money management è quella che può portare maggiori guadagni, soprattutto su un periodo di investimento relativamente lungo. Solo in questa maniera è possibile guadagnare con il trading e iniziare una nuova professione sul web.

Hai trovato interessante questo articolo?
Scrivici un commento e condividilo ai tuoi amici!

Hai già scaricato l’ebook GRATUITO che ogni investitore dovrebbe avere? – Clicca QUI